Tutto e subito? Possiamo provarci, ma ad un patto!

PMI eccellenti. Ci sei anche tu?
16 Luglio 2018
Un solo obiettivo: VENDERE, E VENDEREMO!
7 Ottobre 2018
Show all

Un’azienda che decidere di espandere i propri confini ed iniziare a lavorare nei mercati esteri deve assolutamente tener presente che la crescita all’estero potrebbe avvenire a medio o lungo termine. Bisogna anche valutare se esistono internamente le competenze specifiche per gestire l’internazionalizzazione, come anche la disponibilità all’investimento.

Sarà mia cura studiare il miglior investimento da fare, le forze competitive, la vicinanza o distanza culturale, l’adattabilità del prodotto o servizio e l’esistenza o meno di altri fornitori o competitors.

Ci sono diverse modalità operative con cui l’azienda può essere presente nei mercati esteri: export, licensing, investimenti diretti, filiali commerciali o produttive. Non esiste una regola generale per entrare in un paese estero. La decisione deve essere influenzata dalla struttura aziendale, dal tipo di prodotto/servizio offerto, dal mercato di sbocco e dalle prospettive di medio periodo.